Guida di Milano Città - Turismo a Milano

Home » Musei di Milano » La Pinacoteca Ambrosiana di Milano
English Italian

La Pinacoteca Ambrosiana di Milano

Storia della Pinacoteca Ambrosiana.

Orari

Piazza Pio XI, 2 - Milano

Orari di apertura:
da martedì a domenica 10/17:30
ultimo accesso alla galleria ore 16:30

Come arrivare

MM1 (linea rossa) fermata Duomo o Cordusio
MM3 (linea gialla) fermata Duomo
Tram Via Orefici: 2 - 3 - 4 - 12 - 14 - 19 - 20 - 24 - 27

Costo ingresso

€ 7,50 Intero
€ 4,50 Ridotto
€ 4,00 scolaresche obligo prenotazione

Link utili

La Pinacoteca Ambrosiana si trova nel palazzo dove ha sede la famosa Biblioteca Ambrosiana, Venne fondata da Federico Borromeo nel 1621 per affiancarla alla già esistente Biblioteca, ed inizialmente nacque come un'accademia di pittura e scultura.
Durante l'occupazione francese del 1796 fu in parte spogliata e le opere migliori vennero portate via e poi in parte restituite 1817.
L'edificio, ampliato e trasformato in varie epoche, fu sconvolto dai bombardamenti dell'ultima guerra e le perdite subite furono gravi. I lavori di ripristino si svolsero con molta lentezza e terminarono nel 1959, ma la sistemazione definitiva delle strutture architettoniche ed il completo riassetto delle nuove sale venne ultimato nel 1966.

Nella Pinacoteca si possono trovare opere, provenienti dalla collezione di Leonardo, Botticelli, Bramantino, Bergognone, Bernardino Luini, Tiziano, Jacopo Bassano, Moretto, Savoldo, Giovan Paolo Lomazzo, Caravaggio, Jan Brueghel, Cerano, Morazzone, Daniele Crespi, Anton Raphael Mengs, Andrea Appiani.

Interessante dal punto di vista storico è la produzione di copie da dipinti celebri, promossa da Federico Borromeo per scopi didattici e documentativi, come la replica dell'Ultima Cena di Leonardo, che già nel XVII secolo era in condizioni assai precarie.
Oggi La Pinacoteca Ambrosiana è una delle gallerie più visitate in Milano.